Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Claudia Morich

Claudia Morich
autore
Maggioli Editore
Claudia Morich è direttore generale della Direzione centrale finanza, bilancio e controlli della Regione Liguria. Ha pubblicato lavori sul processo di armonizzazione contabile delle Pubbliche amministrazioni anche con riguardo alla specificità della spesa sanitaria; sul superamento del Patto di stabilità; sullo sviluppo dell’autonomia tributaria e finanziaria regionale.

Libri dell'autore

Dalla programmazione ai risultati della gestione nel sistema di bilancio delle regioni. Il principio della coerenza quale “filo di Arianna”

From planning to reporting in the regional accounting system. The coherence principle as "Ariadne's thread”

rivista: Azienda pubblica

fascicolo: Azienda pubblica - 2018 - 4

Autori vari

pagine: 16

Il contributo approfondisce il tema del cambiamento contabile e di bilancio nelle regioni italiane disciplinato dal d.lgs. n. 118/2011. L’indagine si concentra sull’esperienza della Regione Liguria ed è volta a mettere in luce le criticità nell’applicazione delle nuove regole contabili per suggerire appropriate soluzioni operative e offrire spunti teorici per interpretare le condizioni di efficacia nell’implementazione degli strumenti manageriali nelle regioni. Le conclusioni confermano la tendenza a un’adozione formale delle novità descritta in letteratura e per contrastarla suggeriscono di puntare sulla loro semplificazione, ma anche sulla crescita delle persone e sull’attivazione di percorsi di interiorizzazione delle innovazioni contabili tramite la formazione, la comunicazione e la condivisione, meccanismi utili per sedimentare una nuova cultura organizzativa. Emerge inoltre il ruolo cruciale dei principi generali contenuti nelle norme per guidare i comportamenti, in particolare il principio della “coerenza” che, come il “filo di Arianna”, orienta l’applicazione delle innovazioni per finalizzarla a migliorare le performance di un ente.Cette contribution se propose d’approfondir la question des modifications comptables et budgétaires dans les régions italiennes régies par le décret législatif no. 118/2011. L’étude se concentre sur l’expérience de la région Ligurie et vise à mettre en évidence les problèmes liés à l’application des nouvelles règles comptables afin de proposer des solutions appropriées et d’ouvrir des pistes de réflexion permettant d’interpréter les conditions d’efficacité de la mise en oeuvre des instruments de gestion dans les régions. Les conclusions confirment la tendance à adopter formellement les nouveautés décrites dans les travaux précédents et, pour la contrer, suggèrent de se concentrer sur leur simplification, mais aussi sur la croissance des personnes et sur l’activation de voies d’internalisation des innovations comptables par le biais de la formation, de la communication et du partage, c’est-à-dire de mécanismes utiles pour établir une nouvelle culture organisationnelle. Il faut souligner également le rôle crucial des principes généraux contenus dans les normes pour guider le comportement, en particulier le principe de “cohérence” qui, comme le “fil d’Ariane”, oriente l’application des innovations afin d’améliorer les performances d’une institution.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.