Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

La gestione dell’austerity nei Comuni italiani: verso il cambiamento organizzativo

digital
La gestione dell’austerity nei Comuni italiani: verso il cambiamento organizzativo
Articolo
titolo La gestione dell’austerity nei Comuni italiani: verso il cambiamento organizzativo
autori
fascicolo Azienda pubblica - 2018 - 3
editore Maggioli Editore
pubblicazione 01/2018
5,99

La recente crisi di dimensioni globali ha risvegliato l’interesse di molti studiosi per la gestione dell’austerity nelle organizzazioni pubbliche. Nello specifico, poiche l’alternativa da esse preferita consiste nell’applicazione di tagli alle spese, e tornata in auge la letteratura sul cutback management. Quest’ultima si e tradizionalmente caratterizzata per l’aver dato vita ad una proliferazione di termini utilizzati in riferimento a concetti spesso identici e per la conseguente difficolta nell’inquadramento delle evidenze empiriche, peraltro scarse. Se un significativo contributo per risolvere la prima arriva con Overmans e Noordegraaf (2014), quello relativo alle esperienze pratiche rimane un gap ancora aperto. Nel tentativo di colmarlo, l’articolo studia il caso di 142 Comuni italiani, analizzandone quantitativamente le risposte ad un questionario. I risultati mostrano che, nel 2015, essi erano in uno stadio intermedio di implementazione di una reazione di downsizing e aggiungono importanti specifiche al framework dei due Autori summenzionati.

La récente crise mondiale a réveillé l’intérêt de nombreux chercheurs sur la gestion de l’austérité dans les organisations publiques. Plus précisément, en considérant que l’alternative préférée est de réduire les dépenses, la littérature sur le cutback management est revenu en vogue. Cette dernière a traditionnellement été caractérisée par une prolifération de mots, souvent utilisés pour désigner des concepts identiques, et par une conséquente difficulté à classer les expériences empiriques, qui sont également rares. Bien que la première question ait été envisagée par Overmans et Noordegraaf (2014), celle relative aux cas pratiques est un espace encore ouvert. Cet article propose une analyse quantitative des réponses à un questionnaire de 142 municipalités italiennes. Les résultats montrent qu’en 2015, ils se trouvaient à une étape intermédiaire de la mise en oeuvre d’une réaction de downsizing, ajoutant quelques spécifications importantes au cadre théorique des Auteurs mentionnés.


The recent global crisis has reawakened many scholars’ interest on austerity management in public organizations. Specifically, since their preferred alternative consists in implementing cuts on the expenditure side, the literature on cutback management has come back into vogue. This latter has been traditionally characterized by a proliferation of words often used to refer to identical concepts, and by a consequential difficulty in classifying empirical evidences, which are also scarce. While a meaning contribution in solving the first one has been made by Overmans and Noordegraaf (2014), the one relating to practical cases is still an open gap. In an attempt to fill it, this article focuses on the case of 142 Italian Municipalities’, quantitatively analysing their answers to a questionnaire. Results show that in 2015 they were in an intermediate stage of implementation of a downsizing reaction, adding some important specifications to the just mentioned Authors’ theoretical framework.
 

Biografia degli autori

Vania Palmieri

Vania Palmieri è dottoressa di ricerca in Economia Aziendale e Management. La sua attività di ricerca si focalizza nell’ambito del public management e, i suoi interessi si rivolgono, soprattutto, alla gestione dell’austerity da parte degli enti locali.

Emil Turc

Emil Turc è professore associato in “Sciences de Gestion”. I suoi studi si focalizzano sui cambiamenti strategici in organizzazioni pubbliche e private, con particolare attenzione all’implementazione di strumenti di budgeting nelle amministrazioni, alla diffusione di modelli e strumenti di gestione delle performance e alla gestione dell’austerity. Ex membro del comitato direttivo di EGPA, è stato capogruppo di diversi progetti di ricerca internazionali e contribuisce all’organizzazioni di molteplici eventi di ricerca (seminario francofono di EGPA; conferenza IIAS; AGRH).

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.