Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Il Crowdfunding universitario: ‘vetrina della progettualità’.Il caso del Museo di Storia Naturaledell’Università di Pavia

digital
Il Crowdfunding universitario: ‘vetrina della progettualità’.Il caso del Museo di Storia Naturaledell’Università di Pavia
Articolo
titolo Il Crowdfunding universitario: ‘vetrina della progettualità’.Il caso del Museo di Storia Naturaledell’Università di Pavia
autore
fascicolo Azienda pubblica - 2019 - 3
editore Maggioli Editore
pubblicazione 01/2019
5,99
Le condizioni di austerity che le istituzioni pubbliche, come le Università, hanno subito nell’ultimo decennio hanno stimolato il ricorso a strumenti innovativi di raccolta fondi, quale il crowdfunding. L’interesse nei confronti di tale pratica è aumentato alla luce della sua diffusione nell’ambito della Terza Missione dell’Università. Il presente studio intende approfondire tale fenomeno in riferimento al concetto della co-creazione di valore pubblico nel contesto dei musei che gestiscono collezioni scientifiche di proprietà degli atenei. Dall’analisi dell’esperienza di crowdfunding vissuta dal Museo di Storia Naturale dell’Università di Pavia sono emerse implicazioni interessanti in una
duplice chiave di lettura, sia teorica che pratica.

Les conditions d’austérité auxquelles les institutions publiques, telles que les universités, ont souffert u cours de la dernière décennie ont stimulé l’utilisation d’outils de collecte de fonds innovants, tels que le financement participatif. L’intérêt pour cette pratique a augmenté à la lumière de sa diffusion au sein de la troisième mission de l’Université. La présente étude vise à approfondir ce phénomène en se référant au concept de co-création de valeur publique dans le contexte des musées qui gèrent des collections scientifiques appartenant à des universités. L’analyse de l’expérience de crowdfunding vécue par le Musée d’histoire naturelle de l’Université de Pavie a révélé des implications intéressantes sous une double clé, à la fois théorique et pratique.
The austerity conditions that public institutions, such as Universities, have suffered over the last decade have stimulated the use of innovative fundraising tools, such as crowdfunding. The interest on this practice has increased in light of its diffusion within the University’s Third Mission. This study attempts to deepen that phenomenon in reference to the concept of co-creation of public value in the context of museums, that manage scientific collections owned by universities. The analysis of the crowdfunding experience lived by the Natural History Museum of the University of Pavia sprang out interesting implications from both theoretical and practical viewpoints.
 

Biografia dell'autore

Michela Magliacani

Michela Magliacani è professore associato di Economia Aziendale presso il Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali dell’Università di Pavia. Ha conseguito il Dottorato di Ricerca in “Economia e gestione delle aziende e delle amministrazioni pubbliche” presso l’Università degli Studi di Siena. È docente dei corsi di Analisi Finanziaria e Business Plan e di Governance, Gestione e Contabilità delle Amministrazioni Pubbliche. La sua area di ricerca è focalizzata sul management del patrimonio culturale. Inoltre, è Direttore del Museo della Tecnica Elettrica e Controller del Sistema Museale dell’Università di Pavia. Uno delle sue più importanti pubblicazioni è “Managing Cultural Heritage. Eco-museums, Community Governance, Social Accountability”, Palgrave Macmillan (2015).

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.