Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

I sistemi di controllo manageriale nel contesto dell’accentramento istituzionale: il caso della Regione Toscana

digital
I sistemi di controllo manageriale nel contesto dell’accentramento istituzionale: il caso della Regione Toscana
Articolo
titolo I sistemi di controllo manageriale nel contesto dell’accentramento istituzionale: il caso della Regione Toscana
autori

fascicolo Azienda pubblica - 2018 - 4
editore Maggioli Editore
pubblicazione 01/2018
5,99

I processi di accentramento istituzionale vengono solitamente accompagnati dall’adozione di strumenti manageriali a supporto delle attività di controllo e coordinamento delle nuove funzioni e risorse acquisite. Il presente contributo intende investigare le tipologie degli strumenti adottati ed il relativo ruolo nell’accompagnare questi processi nel settore pubblico e nell’influenzarne i risultati finali. A partire dal caso di studio della Regione Toscana, sviluppato attraverso interviste agli attori chiave del processo di riordino delle funzioni provinciali, la ricerca evidenzia tre principali contributi: a) la natura composita del controllo manageriale, b) il ruolo del controllo nel supportare l’allineamento dei comportamenti all’interno del nuovo ente, c) il ruolo dei controlli manageriali in relazione alla dialettica tra politica e management.

Les processus de centralisation des institutions vont généralement de pair avec l’adoption d’outils managériaux qui permettent le contrôle et la coordination des nouvelles fonctions et des ressources acquises. L’objet de la présente contribution est d’enquêter sur les types d’instruments adoptés à cet égard et sur leur rôle en exerçant une influence sur les structures et sur les résultats finaux. Cette contribution part de l’exemple de la région de Toscane et se développe par des enquêtes auprès les acteurs clés du processus de réorganisation des administrations provinciales et elle met en lumière trois apports principaux: a) la nature composite du contrôle managérial qu’utilise des instruments très différents entre eux; b) le rôle joué dans l’harmonisation des différentes composants au sein du nouveau organisme; c) le rôle joué dans la légitimation des résultats du management par rapport au niveau politique.


Mergers are usually supported by the adoption of management tools to control and coordinate the new activities and resources acquired. This article aims at analysing the characteristics of these tools, and more generally of Management Control Systems (MCS), in supporting these processes and influencing their end-results in the public sector. The paper is based on the Tuscany Region’s case study developed through interviews to the key-informant of the process. Three main results are highlighted by the research: a) the multi-faceted nature of managerial control which includes different kinds of tools; b) the role of MCS in supporting the alignment of individual behaviours within the organization; c) the role of MCS with respect to the relationship between management and politics.
 

Biografia degli autori

Guido Noto

Guido Noto è assegnista di ricerca presso il Laboratorio Management e Sanità (MeS) dell’Istituto di Management della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. Nel 2016 ha conseguito il dottorato di ricerca in “Modelli per il Miglioramento della Performance nel Settore Pubblico” presso l’Università
degli Studi di Palermo. I suoi interessi di ricerca si concentrano principalmente sugli strumenti di programmazione e controllo e di gestione delle performance delle aziende pubbliche.

Giorgio Giacomelli

Giorgio Giacomelli è assegnista di ricerca presso il Laboratorio Management e Sanità (MeS) dell’Istituto di Management della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa dove ha conseguito nel 2018 il dottorato di ricerca. I suoi interessi di ricerca si concentrano principalmente sull’organizzazione e la gestione delle risorse umane e la misurazione e gestione delle performance delle aziende pubbliche.

Sara Barsanti

Sara Barsanti dal 2014 è ricercatrice in Economia e gestione delle imprese presso il Laboratorio Management e Sanità (MeS) dell’Istituto di Management della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. Svolge attività di ricerca nell’ambito della misurazione e gestione delle performance delle aziende pubbliche e dei modelli organizzativi e di integrazione dei servizi pubblici, concentrandosi prevalentemente sulle cure primarie e sulla long term care.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.