Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

La performance organizzativa in Italia: un’analisi critica

digital
La performance organizzativa in Italia: un’analisi critica
Articolo
titolo La performance organizzativa in Italia: un’analisi critica
autori
fascicolo Azienda pubblica - 2019 - 2
editore Maggioli Editore
pubblicazione 01/2019
5,99
Nonostante la letteratura internazionale reputi la valutazione della performance organizzativa un’attività necessaria per favorire il buon andamento della pubblica amministrazione, è solo con i decreti Brunetta (d.lgs. 150/2009) e Madia (d.lgs 74/2017) che questa è stata esplicitamente affrontata in Italia. L’articolo mette criticamente a confronto il modello che emerge dal recente impianto normativo con il framework proposto da Pollitt nel suo contributo del 2018. L’insigne studioso individua le decisioni chiave da assumere in fase di impostazione di un nuovo sistema, mettendo in guardia i manager pubblici delle conseguenze di queste scelte sul funzionamento dello stesso. L’analisi consente di discutere criticamente il nuovo modello indentificandone i punti di forza e le principali criticità.

Bien que la littérature internationale estime que l’évaluation de la performance organisationnelle est une activité nécessaire pour favoriser la bonne performance de l’administration publique, ce n’est qu’avec les décrets Brunetta (décret législatif 150/2009) et Madia (décret législatif 74/2017) que l’on a explicitement abordé en Italie. L’article compare de manière critique le modèle issu du cadre réglementaire récent avec le cadre proposé par Pollitt dans sa contribution de 2018. Cet éminent chercheur identifie les décisions clés à prendre lors de la mise en place d’un nouveau système, avertissant les gestionnaires publics des conséquences de ces choix sur son fonctionnement. L’analyse permet de discuter de manière critique du nouveau système, tout en identifiant les points forts et les points critiques.
Despite a relevant literature considers organizational performance measurement and evaluation as necessary to improve public administrations’ results, in Italy the topic has been addressed only by the “Brunetta” (n.150/2009) and “Madia” (n 74/2017) Decrees. This article critically compares the recent regulation with the framework suggested by Pollitt in 2018. The famous scholar points out the key decisions to be taken during the design of a new performance measurement system, warning public managers about the consequences of such decision on the same system. The analysis allows to critically discuss the new model identifying its strengths and weaknesses.
 

Biografia degli autori

Davide Eltrudis

Davide Eltrudis, PhD, è ricercatore in Economia Aziendale presso il Dipartimento di Scienze Economiche ed Aziendali, Università degli Studi di Cagliari. La sua ricerca è focalizzata su public management, public accounting e public finance.

Patrizio Monfardini

Patrizio Monfardini, PhD, è professore associato in Economia Aziendale presso il Dipartimento di Scienze Economiche ed Aziendali, Università degli Studi di Cagliari. La sua ricerca è focalizzata principalmente sui sistemi di misurazione, gestione e valutazione delle performance nelle amministrazioni pubbliche, nonché le performance socio ambientali e la sostenibilità delle aziende private.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.