Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Board e membri esterni nella governance interna delle università italiane: nuovi trend e questioni emergenti

digital
Board e membri esterni nella governance interna delle università italiane: nuovi trend e questioni emergenti
Articolo
titolo Board e membri esterni nella governance interna delle università italiane: nuovi trend e questioni emergenti
autori
fascicolo Azienda pubblica - 2010 - 3
editore Maggioli Editore
pubblicazione 2010
5,99
Nell’esperienza e nel dibattito internazionali sul tema della governance delle università, è facile ritrovare una crescente attenzione verso strutture di governo board-based (B-B model). Anche in Italia, il legislatore sembra chiaramente orientato a rafforzare sostanzialmente il ruolo del board, indebolendo il senato e garantendo una maggiore presenza di membri esterni nell’organo che svolge la funzione di pianificazione strategica e finanziaria. L’allineamento del sistema alle recenti tendenze internazionali dovrebbe contribuire a migliorare l’efficacia, I’efficienza e I’accountability degli atenei. Allo stesso tempo, però, è necessario considerare con attenzione le nuove questioni correlate a tale evoluzione. I nuovi equilibri di potere che ne deriverebbero, Ie competenze richieste e il diverso ruolo dei membri esterni nel board fanno emergere, infatti, nuove questioni che richiedono la massima attenzione. Il paper presenta un’analisi critica dei processi di cambiamento in corso nel nostro Paese, evidenziando vantaggi e svantaggi della convergenzane verso sistemi B-B e più membri esterni, in ottica comparata rispetto ad alcune esperienze internazionali e sulla base di un’indagine empirica attinente le principali università pubbliche italiane.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.