Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

I controlli interni per il buon andamento del settore pubblico italiano

digital
I controlli interni per il buon andamento del settore pubblico italiano
Articolo
titolo I controlli interni per il buon andamento del settore pubblico italiano
autori
fascicolo Azienda pubblica - 2013 - 4
editore Maggioli Editore
pubblicazione 01/2013
5,99
Si ritiene comunemente che i controlli interni costituiscano utile strumento perché le organizzazioni economiche possano controllare i rischi di malfunzionamento. In campo pubblico prevalgono standard, basati sul COSO Report, quali il PIfC dell’UE e le Linee guida dell’INTOSAI. In Italia il d.lgs. 286/1999 ha avviato un processo di superamento del tradizionale approccio basato sul controllo preventivo di legittimità che è ancora oggi oggetto di modifiche normative. La ricerca pone a confronto il modello italiano con gli standard internazionali e si propone di definire le caratteristiche e il grado di originalità del primo, valutarne la coerenza interna e porre le basi concettuali e terminologiche di un percorso di ricerca relativo all’utilità dei controlli per il buon andamento
 

Biografia degli autori

Aldo Pavan

Professore Ordinario di Economia Aziendale presso l'Università degli Studi di Caglairi

Isabella Fadda

Ricercatrice Confermata di Economia Aziendale presso l'Università degli Studi di Cagliari

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.